ott 072013
 

by Matteo Ficara

 

Cari amici lemattiani,SdI - Stanza n.9
oggi portiamo a termine il nostro viaggio nel Regno dell’Immaginazione, parlando di Desideri e loro realizzazione grazie alla Stanza n.9 del sistema Le Stanze dell’Immaginazione.

Che cosa sono i desideri?
Come possono aiutarci nel nostro percorso di “individuazione”?
Come la Stanza n.9 riesce a metterli a sistema con le altre tecniche, incrementandone gli effetti?

Andiamo a scoprirlo…   :-D

Continue reading »

mag 122013
 

by Matteo Ficara

Cari amici lemattiani,PdI_ico
per la nostra amatissima rubrica sul tema a me più caro, l’Immaginazione, ho la fortuna – e, parlando in termini di karma, il merito – di parlarvene in associata all’individuo che, per una vicinanza spirituale, stimo di più tra tutti i “risvegliati” dei quali tutto il pianeta oggi può beneficiare.

Per cui, lasciando l’ultima tappa del percorso sulle Stanze dell’Immaginazione (la Stanza dei Desideri) per uno dei prossimi articoli, oggi dedichiamo spazio, tempo ed energia ad Igor Sibaldi.

Dico “ed ENERGIA“, anche perché il titolo di questo evento, organizzato dagli amici di Performance Strategies, è proprio ENERGIA e IMMAGINAZIONE – le strumentazioni segrete per aumentare la tua creatività.

Pronti? VIA!

Continue reading »

mar 212013
 
 by Matteo Ficara

Cari amici lemattiani,

Totem-indianoriprendiamo il cammino nelle Stanze dell’Immaginazione, laddove lo avevamo lasciato, ovvero con la Stanza n.6, “dell’Amico Animale”, dedicata al vero e proprio viaggio nel Regno dell’Immaginazione, a raccolta di intuizioni per la nostra evoluzione.

Ed è così che, finalmente, dopo essersi preparati nelle stanze precedenti, possiamo abbandonare l’argine ed oltrepassare la soglia, il confine, tra il conosciuto ed il miracoloso.

Perché solo ora è possibile valicare il confine e raggiungere l’ “al di là” della nostra percezione?
Rispondere a questa domanda equivale a rispondere a “perché le Stanze dell’Immaginazione?”.
Andiamo a vedere…

Continue reading »

gen 082013
 
by Matteo Ficara

Cari amici lemattiani,LibroPersonalità
stavolta sono capitato nella “brace”.

Perché vi dico questo?
Perché fare la recensione del “Libro della Personalità” di Igor Sibaldi non è affatto semplice!

Difatti, due sono le cose certe:

  1. non è un libro facile;
  2. quando lo capite, è capace di portare una vera svolta evolutiva nella vostra vita.

E noi siamo qui per facilitarvi nella realizzazione del secondo punto, rendendo meno spigoloso il primo.

^_^

Per cui… partenza!

Continue reading »

gen 012013
 
by Lara Lucaccioni

Cari amici lemattiani,

oggi vi voglio parlare di una tecnica di creatività, di tipo intuitivo e che coinvolge prevalentemente l’emisfero destro, che possiamo usare tutti con facilità: i sogni.

Sibaldi - Disobbedienza e creativitàE’ una delle tecniche che fin dall’inizio ho proposto come compito per casa al Crealab e mi ha fatto  molto piacere vedere che anche Igor Sibaldi ne parla nel suo workshop su Creatività e disobbedienza.

Igor Sibaldi e la tecnica dei sogni

Dormiamo tutte le notti e spesso pensiamo che dormire sia tempo perso. La buona notizia è che non è così.

dormire sognare

Ci sono moltissime teorie sul sogno e una delle ultime, valida neurologicamente  e diversa dalle altre, è che i sogni attivano delle facoltà del nostro cervello che di giorno non usiamo affatto. La possiamo trovare in Scientific American Mind di novembre 2011.

Parlando di emisferi cerebrali, durante la veglia usiamo spessissimo l’emisfero sinistro e molto meno l’emisfero destro.

Di notte, invece, la nostra attività cerebrale è diversa: si attivano tantissimo l’emisfero destro e la parte prefrontale (lo si può constatare attraverso la risonanza magnetica funzionale neuronale, che testimonia le aree coinvolte in un determinato processo neuronale).

E come cambia il nostro modo di pensare  durante i sogni? Continue reading »

ago 272011
 
by Lara Lucaccioni

Cari amici lemattiani,

da oggi parte una rubrica sulle tecniche di creatività, funzionali per generare idee nuove e utili (ci piace moltissimo la definizione di creatività data da Poincarè e ripresa in uno dei più bei siti italiani ad essa dedicati: NeU di Annamaria Testa).

Premessa necessaria

lampideaLa creatività è una facoltà innata in tutti noi, ma spesso, a forza di pensare logicamente e di cercare la “sola” risposta giusta ad un problema, abbiamo fatto in modo che essa andasse affievolendosi (e i nostri modelli educativi hanno avuto la loro parte di responsabilità in questo).

Se vogliamo pensare creativamente o affrontare problemi in maniera diversa, se ci rendiamo conto che i “vecchi” metodi non sono più validi per certe situazioni che stanno cambiano vorticosamente e che percorrere i “vecchi” sentieri non ci procura più il risultato atteso, dobbiamo rimettere in moto colorsil nostro pensiero creativo, sfidare preconcetti e pregiudizi e, semplicemente, “decidere” di pensare creativamente, e generare nuove idee attraverso l’utilizzo di tecniche di creatività (ne esistono tantissime, tutte molto valide, alcune più di altre adatte ad una persona invece che ad un’altra).

Continue reading »

ago 192011
 
 19 agosto 2011  Posted by at 20:47 Coaching, Comunicazione Tagged with: , , ,  No Responses »

Matteo Ficara

Cari amici lemattiani,

poteredomandeoggi voglio parlarvi del Potere delle Domande.

Le domande sono uno dei meccanismi più sottili del nostro cervello, perché la mente non può fare a meno di fornire risposte alle nostre domande.

Il vero coaching si basa sempre sulle domande.
Il primissimo tipo di “life coaching” che ricordiamo è stato l’ ars maieutica socratica, in cui lo schema di fondo era sempre dialettico e basato sull’ironia:

Continue reading »

ago 162011
 
by Lara Lucaccioni

Max Damioli, Il libro del respiro. Perché è importante imparare a respirare meglio, L’Età dell’Acquario

Cari amici lemattiani,

Damioli, Il libro del respirooggi vi voglio parlare di un libro che mi ha subito molto appassionato e che ho terminato in tempi brevissimi: il libro di Max Damioli sul respiro.

Ho conosciuto Max Damioli di persona a San Marino lo scorso luglio ad IO Inside Out – Accendi la tua felicità, un corso davvero straordinario organizzato da Performance Strategies del mio amico Marcello Mancini e presentato da Max in maniera davvero strepitosa (dell’evento abbiamo parlato con abbondanza di dettagli in più post, ai quali vi rimando).

Ho subito intuito il valore di Max come individuo e come insegnante (lui stesso definisce l’insegnamento la sua missione) e la lettura di questo libro ha totalmente confermato la sensazione avuta. Max è facilitatore di respiro da più di vent’anni, oltre ad avere un curriculum  così ampio che mi piace suggerirvi di approfondirlo sulla breve, ma ricchissima ed ironica autobiografia a fine libro. Ha fondato una scuola, Skills, che propone sessioni di respiro e forma, a sua volta, facilitatori di respiro.

Continue reading »

lug 042011
 
 4 luglio 2011  Posted by at 17:08 Felicità Tagged with: , , , , , , ,  No Responses »

Cari amici lemattiani,

dopo i primi tre passi circa la Felicità come Senso Interno, Realizzazione di Sé ed Abitudine, finalmente giungiamo al quarto – ed ultimo – passo di questa danza che ci è piaciuto condividere con voi.
Il tema di oggi è Felicità come Libertà.
Se ripercorriamo le orme dei passi lasciati durante il nostro danzare, possiamo riassumere così: la Felicità è la nostra bussola interiore, capace di guidarci sempre verso la strada migliore, ovvero quella della nostra intima realizzazione come individui e, quindi, come cellule dell’Universo. Inoltre, anche se da quando siamo bambini a quando raggiungiamo l’età adulta la nostra capacità di ascolto del senso interno si affievolisce, e di molto, sotto il tamburellare delle regole introiettate da famiglia, istituzioni, società ed anche dalla nostra stessa ‘narrazione del mondo e dell’Io’, ci è possibile recuperarla, aumentando anche immensamente la qualità della nostra vita, con un ‘addestramento alla Felicità‘, in cui sforzarsi di ridere e pensare positivo.
Non tutto è perduto, quindi. Anzi!

mag 282011
 
 28 maggio 2011  Posted by at 18:37 Comunicazione Tagged with: , , , ,  No Responses »

Cari amici lemattiani, eccoci.

Oggi affrontiamo un tema per noi molto importante: il condizionamento ‘mediatico’, ovvero: tutto quello che mamma tv ci dice di fare – e noi facciamo, inconsciamente.
Iniziamo con un po’ di storia personale…televisione4
Circa 5/6 anni fa ho preso alcune delle più drastiche, e meravigliosamente importanti, decisioni della mia vita, smettendo di fumare, bere alcoolici, mangiare carne e… guardare la televisione.
Sì, avete capito bene, ho smesso di guardare la televisione e, anzi, vi dirò di più: ho smesso anche di leggere i quotidiani.
Ero stanco, infatti, di subire un bombardamento di informazioni che assolutamente non coincidevano con il mio essere interiore. Io vedo (e vedevo) ovunque possibilità di portare miglioramenti, gioia, luce e amore, mentre nello schermo non c’erano altro che sofferenza, odio e dolore.
Ora capirete bene cosa accadde il giorno in cui un cliente entrò nel bar (dove lavoravo), lamentandosi di non poter vedere i cartoni animati con la bimba piccola, perché la tv era assediata da moglie ed amiche… Esatto: sono salito nel mio appartamento, ho preso la televisione e gliel’ho regalata!
Almeno, così, sarebbe stata utile a qualcuno. ^_^